Che cos’è l’errore 503 service del servizio e quali sono le cause?
I browser Web e i server Web interagiscono utilizzando i codici di stato HTTP (Hypertext Transfer Protocol).

Ogni volta che accedi a un sito Web, il tuo browser invia richieste al server Web che ospita il contenuto. Il server Web recupera quindi le risorse richieste insieme a un codice di stato della risposta HTTP.

Ecco i cinque codici di risposta del server e a cosa si riferiscono:

  • 1xx – Informativo;
  • 2xx – Successo;
  • 3xx – Reindirizzamento;
  • 4xx – Errore lato client;
  • 5xx – Errore lato server;

Di solito, quando cerchi un sito web il server restituisce solo il sito Web richiesto e i browser non visualizzano i codici di stato HTTP, indicandoti che la connessione è andata a buon fine. Tuttavia, ogni volta che si verifica un errore, i server tramite la schermata del Browser inoltreranno un messaggio di errore insieme al codice di errore.

Quanti sono gli errori 503?

L’errore 503 service unavailable è uno di questi codici di errore. È comune e si verifica sul lato del server, a dimostrazione del fatto che il server temporaneamente non può gestire la richiesta.

Di seguito sono riportati i modi più comuni in cui possono apparire i messaggi di errore HTTP 503:

  • 503 Service Unavailable;
  • Error 503 Service Unavailable;
  • 503 Service Temporarily Unavailable;
  • HTTP Error 503;
  • HTTPS Error 503;
  • HTTP Server Error 503;
  • HTTP Error 503. The service is unavailable.
  • The server is temporarily unable to service your request due to maintenance downtime or capacity problems. Please try again later.

Cosa significa l’errore 503?

A differenza di altri errori lato server, il servizio HTTP Error 503 service unavailable significa che il tuo server web funziona correttamente ma al momento non può essere raggiunto. In genere, è causato da un numero elevato di richieste inviate al server, che esaurisce le risorse disponibili.

Nella maggior parte dei casi, l’errore di non disponibilità del servizio 503 scompare non appena il traffico diminuisce. Quindi, consentendo ai visitatori di visualizzare i tuoi contenuti dopo un po’ di tempo. Tuttavia, quando l’errore persiste per un periodo prolungato, potrebbe essere un’indicazione di un problema più serio all’interno del tuo server.

Pertanto, la sezione successiva ti mostrerà i sette modi efficaci per trovare la causa principale e risolvere l’errore 503 non disponibile del servizio.

7 passaggi per trovare la causa principale e risolvere l’errore 503

Dal controllo dell’utilizzo delle risorse alla visualizzazione dei registri del server, ti guideremo attraverso sette modi per diagnosticare e correggere gli errori HTTP 503.

1. Controlla l’utilizzo delle risorse Server

Le risorse utilizzate da un server sono RAM, CPU, I/O, processi d’ingresso e inode di siti Web. Il controllo di queste metriche può aiutarti a confermare se il problema è correlato a risorse limitate. Ad esempio, puoi monitorare il traffico in entrata e rilevare ogni volta che si verifica un aumento insolito del traffico.

il Pannello hosting non ha funzionalità eccellenti per monitorare l’utilizzo delle risorse. Anche perche normalmente le risorse sono in condivisione con altri siti web.

Ma se possiedi un server dedicato o una VPS puoi

Utilizzo dell’ordine di WP Hosting Panel

Da lì, troverai varie metriche relative all’utilizzo delle risorse del tuo sito web, tra cui:

  • CPU: la quantità di potenza della CPU consumata dal tuo sito.
  • Limite di memoria: memoria totale utilizzata dal tuo sito Web per elaborare le richieste.
  • Processi: il numero di processi in esecuzione sul tuo account di hosting.
  • Throughput (I/O) – la velocità di trasferimento dei dati tra il disco rigido e la RAM.
  • Richieste totali: la quantità di richieste HTTP e HTTPS di tutti gli account di hosting.
  • Larghezza di banda: dati trasferiti entro un determinato periodo di tempo.

Queste metriche possono aiutarti a risolvere l’errore di non disponibilità del servizio 503. Ad esempio, guarda la seguente metrica:

memoria metriche server
Nel grafico qui sopra, vedi il riquadro di un pannello server Hosting che con  la linea rossa rappresenta il limite della memoria assegnata al piano attuale mentre quella blu mostra la quantità di memoria utilizzata dal sito web.

Quando il tuo sito web supera il limite di memoria, rallenta le tue prestazioni complessive, attivando l’errore HTTP 503.

Una buona regola pratica è, se ricevi spesso l’errore 503 puoi aggiornare il tuo piano di hosting per aumentare queste tre componenti del server:

PROCESSORE.

Sebbene la CPU possa elaborare numerose richieste contemporaneamente, uno sforzo costante può esaurire la CPU e rallentare le prestazioni del tuo sito. Pertanto, se hai un grande volume di richieste, è meglio aggiornare la capacità della tua CPU.

RAM.

Un sito Web con traffico elevato deve disporre di più RAM per mantenerlo attivo e funzionante. Più memoria ha il tuo sito web, minore sarà lo sforzo che avrà sulla tua CPU, consentendo al server di funzionare più velocemente ed elaborare più richieste.

Larghezza di banda.

Più larghezza di banda hai, più velocemente i dati viaggiano tra il tuo sito, gli utenti e Internet. Se il tuo sito ha molti contenuti dinamici, come immagini e video, avrai bisogno di una maggiore larghezza di banda per ottimizzare il tempo di caricamento.

2. Verificare la manutenzione del sito web

La manutenzione regolare del Sito è fondamentale per ottimizzare le prestazioni del sito e ridurre al minimo i rischi per la sicurezza.

Suggerimento professionale
Utilizza strumenti come GTMetrix per ottenere informazioni dettagliate sull’ottimizzazione delle prestazioni del tuo sito.

In genere, un server Web o un’applicazione è impostato per spegnersi ogni volta che è in fase di manutenzione.

Tenendo presente ciò, durante questa manutenzione imprevista potrebbe verificarsi l’errore HTTP 503 service Unavailable. Ad esempio, alcuni hosting provider di solito forniscono ai propri utenti aggiornamenti automatici ogni volta che viene rilasciata una nuova versione di WordPress.

Il sistema emetterà  automaticamente l’errore 503 service unavailable durante il processo.
Contatta il tuo provider di hosting per verificare se l’errore 503 è causato dalla manutenzione programmata.
In alternativa, puoi scegliere di modificare le opzioni di configurazione del server e disabilitare gli aggiornamenti automatici.
In questo modo avrai il controllo completo sulla manutenzione del tuo server.

In un altro articolo indichiamo come disabilitare gli aggiornamenti automatici tramite WordPress :

3. Interrompere l’esecuzione dei processi

Un altro problema comune che causa l’errore HTTP 503 service Unavailable è il superamento del limite massimo di processo. Quando il tuo server web elabora troppi processi contemporaneamente, può sovraccaricarsi e smettere di funzionare.

Per riportare il tuo sito online, dovrai interrompere l’esecuzione dei processi. Se hai una VPS puoi uccidere dal tuo pannello di controllo questi processi. Si dice per l’appunto Killare i processi. Un po’ quello che fai con Ctrl + Alt + Canc quando il computer si impalla.

Nel frattempo,  se hai un hosting condiviso possono accedere al pannello di controllo dell’hosting e andare alla pagina Utilizzo dell’ordine. Da lì, scorri verso il basso fino alla fine della pagina fino a trovare l’opzione Interrompi processi in esecuzione.

Opzione Interrompi processi in esecuzione

Facendo clic sul pulsante Interrompi verranno eliminati tutti i processi in corso sul tuo sito web.

Tieni presente che questa soluzione è solo una soluzione temporanea: devi ancora eseguire ulteriori indagini per identificare ciò che causa l’esecuzione simultanea di molti processi.

Inizia esaminando i tuoi temi e plug-in WordPress in quanto possono consumare risorse ed entrare in conflitto tra loro.

Se riscontri l’errore HTTP 503 dopo aver installato un plug-in specifico, significa che hai trovato il colpevole. Tuttavia, se non riesci a identificare quale plug-in sta causando il problema, potrebbe essere necessario disabilitare tutti i plug-in e abilitarli uno per uno.

A parte i plugin, anche i temi WordPress mal costruiti possono attivare gli errori 503.

Per risolvere questo problema, prova a cambiare il tuo tema WordPress con uno predefinito, come Twenty Nineteen o Twenty Twenty.

Se continui a superare il limite massimo di processi, alcuni script o applicazioni potrebbero utilizzare più risorse di quelle fornite dal tuo piano hosting attuale. In questo caso, dovrai ottimizzare la velocità del tuo sito web o aggiornare del tutto il tuo piano di hosting.

4. Ripristina firewall

Un Web Application Firewall (WAF) impedisce a qualsiasi utente o traffico sospetto di entrare nel tuo sito. In altre parole, il firewall protegge il tuo sito Web da attività dannose, da attacchi Brute Force e DDoS a scripting incrociati e SQL injection.

Detto questo, una configurazione impropria del firewall può rilevare falsi positivi e bloccare le connessioni da un client specifico. Ad esempio, il firewall potrebbe confondere una richiesta sicura da un Content Delivery NetWork(CDN) come dannosa, bloccando il traffico come critico e attivando quindi gli errori 503.

Risolvi questo problema ripristinando la configurazione del firewall.
Tuttavia, i passaggi variano a seconda del provider di hosting. È meglio contattare il team di supporto e chiedere assistenza oppure rivolgersi a un Esperto WordPress.

5. Controllare i registri del server e correggere il codice

Se l’errore 503 persiste, prova a controllare il registro degli errori.

I registri lato server registrano informazioni sulle attività del tuo sito Web, dalle pagine Web richieste dai visitatori agli errori che si verificano nel sistema. Utilizzando le informazioni dei registri, è possibile identificare e correggere gli errori in modo più efficiente.

Di solito, il tuo provider hosting presenta il registro degli errori del sito Web tramite la dashboard di amministrazione.

Configurazione PHP

Il passaggio successivo è passare alla scheda Opzioni PHP e controllare l’opzione logErrors.

logErrors nella scheda Opzioni PHP
Scorri verso il basso per salvare le modifiche. Vai alla directory public_html, apri la cartella wp_content e visualizza il file di registro degli errori ogni volta che si verifica un errore.

Puoi anche abilitare la registrazione degli errori aggiungendo la costante PHP WP_DEBUG nel file wp-config.php.

Per iniziare, apri la directory principale del tuo sito Web e individua il file wp-config.php.

Gli utenti di Hostingpossono accedere a CPanel e andare su File Manager.

Fai clic sulla cartella public_html e scegli wp-config.php.
file wp-config.php

Aggiungi il seguente codice all’interno del file:
define( ‘WP_DEBUG’, true);
define( ‘WP_DEBUG_LOG’, true);
define( ‘WP_DEBUG_DISPLAY’, false );
Al termine, fai clic sul pulsante Salva e chiudi.
wp-config.php, evidenziando il frammento di codice wp_debug

wp-debug nel codice WP config
Inoltre, puoi controllare il registro degli errori del server sul software del tuo server web accedendo di conseguenza al seguente file:
Server Nginx: /var/log/nginx/error.log/
Server Apache: /var/log/apache2/error.log/

6. Riavvia il server e le apparecchiature di rete

L’errore di non disponibilità del servizio 503 può verificarsi a causa di problemi di connettività tra la catena di server che ospita l’applicazione.

Pertanto, se disponi dell’accesso come root al tuo sito Web, uno dei modi più semplici per correggere l’errore 503 temporaneamente non disponibile è riavviare il server. Se il tuo sito è ospitato su più server, assicurati di aggiornare ogni server per riportarlo alla normalità.

Per farlo, gli utenti di Hostinger possono accedere alla pagina di Gestione del Server e cliccare sul pulsante Riavvia.

Pagina Gestione server, evidenziando il pulsante Riavvia
Se l’errore di non disponibilità del servizio 503 persiste, il problema potrebbe derivare da problemi temporanei all’interno dei dispositivi del computer e della connessione domestica. Ciò può accadere a causa di un’errata configurazione della rete che impedisce ai tuoi dispositivi di elaborare le richieste.

In questo caso, un semplice riavvio può portare a termine il lavoro: spegnere tutte le apparecchiature di rete, attendere un secondo e riaccenderlo. Una volta terminato, ricollega il tuo computer alla rete e ricarica il tuo sito web.

7. Controlla il tuo DNS

Un altro possibile fattore che causa l’errore 503 è un problema relativo al DNS, come indirizzi IP irrisolti, server DNS che non rispondono o una cache DNS danneggiata.

Un modo efficace per risolvere questo problema è svuotare il DNS. Il modo per svuotare la cache DNS dipende dal tuo sistema operativo. Di seguito, ti mostreremo come eseguire questa attività su Windows, macOS e Google Chrome.

Microsoft Windows

In Windows, apri il prompt dei comandi e inserisci la seguente direttiva:

ipconfig /flushdns
Il comando cancellerà i file DNS e riavvierà la cache del resolver DNS. Verrà visualizzato un messaggio di conferma una volta che il DNS è stato scaricato correttamente.

Mac OS

Gli utenti Mac possono premere F4 per accedere a Terminale ed eseguire il comando seguente:

sudo killall -HUP mDNSResponder
Importante! Diverse versioni di macOS richiedono comandi diversi.

Google Chrome

Gli utenti di Google Chrome possono svuotare la cache DNS sul proprio browser web.

Apri il programma e inserisci il seguente URL nella barra degli indirizzi:

chrome://net-internals/#dns

Ti porterà alla pagina delle impostazioni interne. Da lì, seleziona l’opzione Cancella cache host.

Cancella opzione cache host

Cambiare temporaneamente i tuoi server DNS è un altro metodo da provare. I tuoi server DNS sono assegnati dal tuo ISP (Internet service provider) per impostazione predefinita, ma puoi sempre cambiarli in server di terze parti, come Google Public DNS.

Conclusione

L’errore 503 è un codice di stato HTTP che viene visualizzato ogni volta che il server non è in grado di gestire una richiesta. Di solito, questo errore si verifica durante la manutenzione del server. Tuttavia, gli errori 503 possono anche essere il risultato di interruzioni delle risorse.

Sebbene l’errore di solito scompaia da solo, può avere un impatto negativo sulle prestazioni del tuo sito e sull’esperienza utente se lasciato incustodito. Con questo in mente, abbiamo esaminato sette modi efficaci per risolvere questo problema e riportare il tuo sito alla normalità.

Facciamo un breve riassunto:

Controlla l’utilizzo delle risorse: monitora le metriche delle risorse per confermare se il problema è correlato a un loro utilizzo eccessivo. Se necessario, aggiorna il tuo piano di hosting.
Verifica la manutenzione in corso: contatta il tuo fornitore di servizi di hosting per vedere se è in corso la manutenzione programmata.
Interrompi i processi in esecuzione: uccidi i processi in corso che stanno sovraccaricando la capacità del tuo server.
Ripristina firewall: ripristina un firewall configurato in modo errato reimpostandolo tramite il pannello di amministrazione dell’hosting.
Controlla i registri del server e correggi il codice: esamina i registri degli errori del tuo sito Web e risolvi eventuali codici insoliti.
Riavvia il server e le apparecchiature di rete: riavvia il server e le apparecchiature di rete per risolvere eventuali errori di configurazione.
Controlla il tuo DNS: svuota la cache DNS e cambia temporaneamente il tuo server in DNS pubblico.
Tutto sommato, speriamo che questi passaggi per la risoluzione dei problemi ti aiutino a rimuovere l’errore HTTP 503 e ripristinare il tuo sito web. Se hai altre domande, non esitare a lasciarle nella sezione commenti qui sotto.

Articoli Consigliati